Cappella

Cuore della comunità e della casa

Cappella

“Quando si costruisce una chiesa, si presta molta attenzione a quello che nella chiesa verrà celebrato, cioè alla Sacra Liturgia. È quello che nella chiesa viene celebrato a “definire” gli spazi, la posizione dell’altare, dell’ambone, delle panche, etc. … è quello che qui si celebra e si vive a dare “forma” alla Chiesa.
È così anche per noi: è quello che viviamo, è la “liturgia” delle nostre vite a dare forma alla nostra persona; è quello che viviamo che ci plasma, plasma il nostro cuore, orienta le nostre scelte.
La nostra vita è un percorso. E così anche chi entra nella chiesa – anche nella chiesa-edificio – compie un percorso: questo percorso è scandito dalla porta d’ingresso, dall’acquasantiera, dall’ambone, dall’altare, simbolo di Cristo, della sua offerta: è un percorso nel quale siamo immessi, coinvolti, attirati.”

La scelta di ripensare completamente la cappella interna della casa di spiritualità è nata dal desiderio di rendere questo luogo un “centro di spiritualità” in cui poter contribuire, anche attraverso una liturgia curata e bella, alla cura spirituale dei visitatori e soprattutto degli ospiti che cercano un luogo di contemplazione e preghiera.
Una casa di Esercizi spirituali serve proprio per questo: chi partecipa agli Esercizi cerca il nesso tra la propria vita e Cristo, viene aiutato a vedere le cose in Cristo, a leggere cioè la propria vita con gli occhi di Cristo.
Tutta l’opera, progetto e mosaici, è stata realizzata da p. M. I. Rupnik s.j. con il suo Atelier di Arte Sacra – Centro Aletti. Entrando in cappella ci si sente come sopraffatti dalla bellezza che traspare dai volti e trasuda dalle pietre del mosaico…

Per la visita guidata alla Cappella vi invitiamo a contattarci…